Da Tinder Al Cinema Tra Trasgressione E… Part. 1

Da Tinder Al Cinema Tra Trasgressione E… Part. 1
É da un po’ che sono a Milano, saranno quasi 2 anni e fin da quando mi sono trasferito la mia attività sessuale non si è mai fermata. Uso tutti social dating che funzionino. Tinder è quello che mi ha dato più soddisfazioni però è proprio vero che le trasgressioni più belle sono quelle che non si programmano.

Un giorno di febbraio mi arriva un match con Beatrice, studentessa fuori corso di 25 al politecnico di Milano. Dopo una decina di messaggi cambia chat e passiamo su whats app scambiandoci i numeri di telefono. Chattiamo tutto il giorno con una breve pausa verso ceno per poi ricominciare con domande sulla vita, relazioni e ovviamente il sesso.

Tra una domanda e l’altra volano qualche foto del momento in tenuta da notte, volano fantasie e volano anche due-tre immagini con un vedo e non vedo molto erotico. Lei mi aveva mandato una foto con le autoreggenti bianche allo specchio senza reggiseno di risposta alla domanda: un completo intimo che ti fa eccitare?
Impazzi, persi la testa… e gli mandai una foto per dimostrarle cosa aveva combinato in me quella maledetta foto.
Lei troncò la conversazione dicendomi che doveva farsi un bagno e voleva portare con sé una foto di me un po’ più spinta… Allora io gli mandai un video selfie che inquadrava prima il viso poi gli occhi, poi le labbra, poi i tatuaggi, poi il bacino e alla fine lo tiro fuori dai boxer…

Il giorno dopo andammo al cinema, io arrivai con un po’ di ritardo ma il tempo di girarne una prima del film che entrammo nella sala già buia con la chiusura delle solite pubblicità pre-proiezioni.
La sala non era molto piena, c’eravamo noi, 3 ragazzi e una coppia sulla 40ina sopra i nostri posti. Al cinema la sera prima tra un discorso e l’altro decidemmo di andare senza l’intimo, sia per me sia per lei.

Bea appena partito il film mi confessa che aveva barato, aveva messo le calze se pur senza mutandine sotto. Iniziammo a baciarci in sala in modo molto passionale e io inizio a toccargli le gambe da sotto la gonna ma decido di fargliela pagare per non aver mantenuto l’accordo.

Gli dico: Ora, la tua mano si assicura che i miei boxer non ci siano…
Lei un po’ imbarazzata desiste dicendo: qui? dai no…
Ed io: Dai si se nò dei pagare un altro pegno…
Dopo una decina di secondi tira giù la mia zip del pantalone e trova la pelle e la forma del mio cazzo non ancora duro.
Mentre s’ingrossa la guardo negli occhi e gli chiedo cosa provasse nel sentirmi diventare sempre più eccitato.
Mi risponde con: cazzo, voglio tirartelo fuori e segartelo mentre mi baci.

Nel frattempo non ci accorgiamo che la signora della coppia nella fila superiore si affacciò perché gli cade il cellulare e nel riprenderlo la luce dello schermo aveva fatto intravedere il mio cazzo di fuori.

L’adrenalina sale anche perché il pensiero di esser sorpreso o esser cacciati alimenta un desiderio innato dentro al nostro corpo. Non resisto inizio a toccarla con le dita da sotto la gonna anche se le calze mi impediscono di entrare con le dita. Senza chiedergli il permesso mentre i suoi sospiri diventano sempre più evidenti, strappo una parte delle calze per fare un buco, dopodiché la mia mano destra va’ a toccare la figa davanti e la sinistra va’ sotto al sedere sul suo sediolino. Il dito medio entra nella sua figa più che bagnata e due dita dell’altra mano restano sul clitoride. Muovendo tutto in sincrono lei smette di baciarmi e si lascia andare sul proprio sedile e mi dice a bassa voce: Sei un bastardo, nessuno mi aveva mai presa così!

A questo punto il mio cazzo era più duro che mai mentre lei venne 2 volte a distanza di pochi minuti l’una dall’altra. Guaio improvviso si accendono le luci è finito il primo tempo e purtroppo il mio cazzo è in bella vista.

Riesco a coprirlo velocemente con una felpa ma mi accorgo che la signora sopra di noi ha visto tutto perché si era alzata in piedi e fa cadere la matrice del suo biglietto addosso a me…

fine prima parte…

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir